Innovazione d’Impresa

AZIONE FORMATIVA

SISTEMA DI QUALITÀ: UNI EN ISO 9000 E UNI EN ISO 14000

DURATA

40 ORE

DESTINATARI

Il corso è riservato a Direttori/Tecnici e delle imprese operanti nel settore delle costruzioni edili.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Fornire ai partecipanti gli strumenti metodologici necessari

comprendere ed applicare i concetti fondamentali dei Sistemi di qualità secondo le Norme Uni En Iso 9000 e Uni En Iso 14000

TEMATICHE

Introduzione alla Qualità dei Servizi:

Definizioni, peculiarità, confronto.

Generalità sulle norme Uni En Iso 9000 e Uni En Iso 14000:

I due piani della Qualità del Servizio; 

La logica del miglioramento continuo; 

Le caratteristiche dei servizi; 

Le modalità di controllo; 

Il concetto di Assicurazione della Qualità del Servizio ; Il ciclo della Qualità del Servizio.

Principi del Sistema per la Qualità dei servizi:

Fattori di base di un Sistema per la qualità dei Servizi; 

Responsabilità della Direzione; 

Personale e risorse materiali; 

Struttura del Sistema per la Qualità; 

Interfaccia con il cliente;

Elementi operativi del Sistema per la Qualità:

Processo di Marketing;

Processo di Progettazione;

Processo di fornitura del Servizio;

Analisi e miglioramento delle prestazioni del Servizio.

 

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

da

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

GESTIONE PRIVACY

DURATA

8 ore

DESTINATARI

Tutti coloro che hanno esigenze particolarmente stringenti in tema di riservatezza personale e di protezione delle informazioni sensibili. 

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Acquisire le specifiche tematiche previste dal Codice Privacy e dalle Linee Guida del Garante Privacy in materia di Gestione Privacy del Rapporto di Lavoro.

TEMATICHE

Mod. A – Introduzione al Provvedimento del 23 novembre 2006 dell’Autorità Garante Privacy; 

 I principi base per la protezione dei dati personali nella gestione del personale dipendente;

 Le Figure principali nel trattamento dei dati del personale dipendenti;  L’Informativa Privacy per i dipendenti.

  Mod. B-Le modalità di Comunicazione e Diffusione di dati personali nella gestione del rapporto di lavoro;

L’ autorizzazione n. 1/2005 e il trattamento dei dati sensibili nei rapporti di lavoro;

 Le modalità di trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute dei lavoratori;

Mod. C –I Sistemi di Controllo a Distanza dei Lavoratori:

 Le Misure Minime di Sicurezza nel trattamento dei dati del personale dipendente;

I Diritti Privacy del Dipendente ai sensi dell’Art. 7 del Codice Privacy;

 Le Sanzioni Amministrative e Penali previste dal D.Lgs 196/03.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

AZIONE FORMATIVA

 NORMATIVA DEGLI APPALTI PUBBLICI

DURATA

30 ore

DESTINATARI

Si rivolge ai lavoratori dipendenti in particolare a Direttori e Tecnici d’impresa edile e amministrativi.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Essere in grado di fornire un quadro dettagliato della disciplina nazionale e comunitaria in tema di appalti pubblici e finanza di progetto e di garantire agli operatori un aggiornamento completo in materia e un supporto concreto alla soluzione di problemi pratici.

TEMATICHE

Principi comunitari in materia di appalti pubblici 

Efficacia e vincolatività;

Le tecniche di redazione degli atti di gara;

Contenuti necessari ed accessori;

La gestione del procedimento;

L’integrazione ed il chiarimento della documentazione;

L’autocertificazione;

La pubblicità, la trasparenza e la par condicio.

Gli aspetti operativi dopo il Codice

I contratti pluriennali, opzionali e aperti: profili funzionali, civilistici e procedimentali;Le nuove strategie di acquisto:  accordi quadro nei settori ordinari e speciali; la semplificazione delle procedure di aggiudicazione e i criteri di aggiudicazione automatici; i sistemi dinamici di acquisizione gli affidamenti in house; forniture in economia gare on-line e marketplace; la trattativa privata e la scelta del contraente: albo, indagine di mercato, gara ufficiosa.

Gli aspetti critici degli appalti di forniture

 Gli appalti di forniture in leasing finanziario, operativo e misto

Le forniture negli appalti di servizi

Le forniture su campione

L’accettazione del bene e il collaudo

Le figure organizzatorie nell’esecuzione del contratto: il responsabile del contratto e il rappresentante dell’impresa

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 POSATORE DI PARETI IN CARTONGESSO

DURATA

120 ORE

DESTINATARI

Soggetti  occupati/disoccupati/inoccupati  – Assolvimento dell’obbligo scolastico.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

L’obiettivo principale è quello di consentire ai partecipanti di realizzare autonomamente pareti in cartongesso secondo quanto indicato nel progetto esecutivo operando in sicurezza.

TEMATICHE

Contenuti formativi generali:

 Disegno e computo dei materiali d’opera;

L’organizzazione del cantiere;

Materiali e macchine Materiali e macchine; Realizzazione opere in cartongesso; Prevenzione e sicurezza.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 REALIZZAZIONE E RECUPERO DI MURETTI A SECCO  E MANUFATTI IN PIETRA

DURATA

120 ORE

DESTINATARI

Soggetti  occupati/disoccupati/inoccupati  – Assolvimento dell’obbligo scolastico.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Il percorso di aggiornamento in oggetto, intende formare il lavoratore a realizzare, restaurare e consolidare opere murarie di vario genere, in particolare con l’utilizzo della pietra naturale o materiali assimilabili.

TEMATICHE

Contenuti formativi generali:

Spirito di iniziativa e imprenditorialità

Tecnologia e computo dei materiali

Prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro

Realizzazione e recupero dei muretti a secco

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 COMMERCIO ELETTRONICO – FORMAZIONE DI BASE

DURATA

90 ORE

DESTINATARI

Soggetti  occupati/disoccupati/inoccupati  – Assolvimento dell’obbligo scolastico.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

L’obiettivo principale del percorso è di consentire ai partecipanti di:

analizzare l’impatto delle nuove tecnologie digitali sui processi di business e, nello specifico, sull’approccio al mercato delle imprese.

TEMATICHE

Contenuti formativi generali:

 Informatica (di base);

Nozioni di diritto commerciale e tributario; Tecniche di comunicazione.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

ABILITAZIONE PER OPERATORI ALL’USO di MMT

 “Escavatori, Caricatori Frontali, Terne”

DURATA

60 ORE

DESTINATARI

Soggetti  occupati/disoccupati/inoccupati  – Assolvimento dell’obbligo scolastico.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

L’obiettivo principale del percorso di addestramento è quello di consentire ai partecipanti di acquisire tutte le competenze tecnico/pratiche dettate dall’Accordo Stato Regioni del 22.02.2012 in materia di sicurezza sulle macchine operatrici.

TEMATICHE

Contenuti formativi generali:

Orientamento / Bilancio delle competenze

Prevenzione e sicurezza generale – D. lgs. 81/08

Sicurezza Specifica Allegato IX Accordo Stato Regioni del 22.02.2012 Modulo Pratico – Conduzione Macchine

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni pratiche individuali e di gruppo.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

ENERGY MANAGEMENT PER LEDILIZIA

DURATA

24 ore

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Effettuare l’analisi energetica degli edifici civili, industriali e del terziario; Effettuare l’analisi delle tipologie di impianti termici presenti negli edifici civili, industriali e del terziario;

Valutare i consumi -predisporre e attuare un progetto per la realizzazione di soluzioni volte al risparmio energetico;

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

TEMATICHE

Scenario di riferimento; Il bisogno di creare una “cultura dell’energia”; l’istituzione di figure professionali che svolgano, sia nel settore pubblico sia in quello privato, attività di razionalizzazione dell’uso dell’energia e di risparmio energetico; Gli obblighi precisi per le amministrazioni locali, che vanno dai controlli sistematici sugli impianti termici alla redazione di piani energetici obbligatori (comuni sopra i 50.000 abitanti). La UNI CEN 16001: i requisiti per creare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell’energia. -L’energy manager nel mercato dell’Energia Elettrica – L’energy manager nel mercato del Gas.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

L’UTILIZZO DELLE FONTI RINNOVABILI NEGLI EDIFICI

DURATA

32 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Analizzare il fabbisogno di energia dell’utente effettuando la diagnosi dell’edificio/impianto in termini di componenti energeticamente ottimizzabili;

Individuare le specifiche tecnologiche che devono caratterizzare l’impianto per rispondere nel modo più efficace ed efficiente al fabbisogno rilevato;

Analizzare le offerte presenti sul mercato degli impianti da fonti rinnovabili e tenendo conto dei vincoli anche finanziari definiti dall’utente;

TEMATICHE

Contenuti generali:

 

Cenni sulle fonti tradizionali e relativi metodi di sfruttamento; Definizione e descrizione delle fonti di energia rinnovabile; sostenibilità di tali fonti;  Approfondimenti su tipi particolari di fonti alternative (geotermia, termovalorizzazione, cogenerazione), Contesto di mercato delle fonti rinnovabili: aspetti tecnico-produttivi e differenziali di potenza installata; Installazione di impianti per la produzione di energia da fonte solare (fotovoltaico e termico); Definizione e mercato del fotovoltaico e del solare termico; Normativa di riferimento del settore energia; Risparmio energetico e bioedilizia.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI

DURATA

32 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Essere in grado di valutare compatibilità, sinergie e possibilità di ottimizzazione, mediante una visione d’insieme del sistema edificioimpianto e la capacità di calcolare parametri di convenienza energetica ed economica;

Essere in grado di intervenire in processi diversi da quello progettuale in senso stretto, quali ad esempio la diagnosi energetica di edifici esistenti e la gestione del patrimonio immobiliare;

TEMATICHE

Contenuti generali:

Il ruolo dell’efficienza energetica nella progettazione degli edifici; Norme di settore in campo edile e normativa per il risparmio energetico; Benessere termoigrometrico degli ambienti confinati; Comfort ed efficienza energetica; Risorse tecnologiche e componenti disponibili sul mercato; Materiali per strutture verticali e orizzontali (isolanti convenzionali e innovativi, facciate verdi, tetti verdi); Schermature solari;

Ventilazione naturale; Materiali isolanti ed innovativi;

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI VANTAGGI PER LE IMPRESE E PER GLI UTENTI

DURATA

16 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Conoscere l’evoluzione normativa relativa al campo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili;

Conoscere le innovazioni tecnologiche con un focus sul fotovoltaico; Essere in grado di attivare le possibilità di finanziamento.

TEMATICHE

Contenuti generali:

 

Finanziabilità degli impianti fotovoltaici; Analisi costi e benefici; Analisi ambientale; Normativa vigente (conto energia); Indicazioni normative e soluzioni realizzate; Modalità di interfaccia con la rete; Cessione totale e parziale dell’energia elettrica e prodotta.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 COSTRUIRE CON IL LEGNO E CON LA PAGLIA (PROGETTAZIONE)

DURATA

12 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Svolgere il compiutamente il lavoro di tecnici progettisti coniugando delle nuove conoscenze/capacità nell’utilizzo di materiali biocompatibili per la realizzazione di quanto progettato, migliorando la qualità del prodotto offerto alla propria clientela, in termini di impatto ambientale, redditività e contenimento dei costi energetici.

TEMATICHE

Contenuti generali:

I materiali: caratteristiche fisiche/costruttive, disponibilità e reperibilità. Livelli di tossicità, reazioni al calore e all’umidità. Resistenza statica ed elettromagnetica, Proprietà isolanti (acustiche e termiche)

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

COSTRUIRE CON IL LEGNO E CON LA PAGLIA (TECNICHE)

DURATA

36 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Il corso intende impartire ai partecipanti le nozioni pratiche inerenti la lavorazione della paglia naturale e del legno e la loro messa in opera.

TEMATICHE

Contenuti generali:

 

Tecniche di lavorazione sulle strutture in legno. Lavorazione e messa in opera della paglia. Pregi e difetti dell’utilizzo di materiali ecosostenibili come la paglia e il legno.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

PONTI TERMICI: PROBLEMATICHE LEGATE ALLE DISPERSIONI DI

CALORE ATTRAVERSO PONTI TERMICI NEGLI INVOLUCRI EDILIZI

DURATA

16 ore

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Progettare l’involucro edilizio per limitare il fabbisogno energetico dell’edificio, individuando tecnologie e materiali a disposizione; 

Integrare la progettazione edilizia con soluzioni ad alta efficienza energetica; 

Utilizzare le tecniche di diagnosi energetica ed eseguire misure su edifici e impianti.

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

TEMATICHE

Elementi di fisica per l’efficienza energetica dell’edificio; Risorse tecnologiche e componenti disponibili sul mercato; Materiali per strutture verticali e orizzontali (isolanti convenzionali e innovativi, facciate verdi, tetti verdi); Schermature solari; Ventilazione naturale; Materiali isolanti ed innovativi; Dispersioni termiche dell’edificio: trasmittanza e ponti termici; Valutazione, calcolo e soluzione dei ponti termici; Calcolo del fattore PSI.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 NORMATIVE E PROCEDURE PER LO SMALTIMENTO  DEI RIFIUTI EDILI

DURATA

16 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Al termine del percorso formativo i discenti devono conoscere e saper applicare i regolamenti, le procedure e le normative in materia di controllo delle immissioni di sostanze inquinanti nell’ambiente, di raccolta e smaltimento dei rifiuti e delle sostanze inquinanti. Si porrà particolare attenzione in termini di conoscenza della normativa, e degli ambiti operativi, al tema dell’AMBIENTE.

TEMATICHE

Contenuti generali:

Aspetti giuridici sull’inquinamento atmosferico, inquinamento del suolo e dei rifiuti. Autorizzazione integrata ambientale e valutazione impatto ambientale. I rifiuti: classificazione ed esclusione, gestione degli imballaggi, raccolta e trasporto dei rifiuti speciali pericolosi e non, rifiuti urbani, recupero rifiuti pericolosi e non pericolosi, registro carico e scarico e formulario, spedizione di rifiuti all’interno della UE.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

 

AZIONE FORMATIVA

 NORMATIVE E PROCEDURE PER LO SMALTIMENTO  DEI RIFIUTI EDILI

DURATA

16 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, geometri, architetti e ingegneri – Dipendenti d’impresa.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Al termine del percorso formativo i discenti devono conoscere e saper applicare i regolamenti, le procedure e le normative in materia di controllo delle immissioni di sostanze inquinanti nell’ambiente, di raccolta e smaltimento dei rifiuti e delle sostanze inquinanti. Si porrà particolare attenzione in termini di conoscenza della normativa, e degli ambiti operativi, al tema dell’AMBIENTE.

TEMATICHE

Contenuti generali:

Aspetti giuridici sull’inquinamento atmosferico, inquinamento del suolo e dei rifiuti. Autorizzazione integrata ambientale e valutazione impatto ambientale. I rifiuti: classificazione ed esclusione, gestione degli imballaggi, raccolta e trasporto dei rifiuti speciali pericolosi e non, rifiuti urbani, recupero rifiuti pericolosi e non pericolosi, registro carico e scarico e formulario, spedizione di rifiuti all’interno della UE.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

L’esito della verifica finale di apprendimento verrà indicato nell’attestazione finale rilasciata a ciascun partecipante.

       

AZIONE FORMATIVA

L’IMPRESA INTELLIGENTE

COME AFFRONTARE LE ISPEZIONI IN CANTIERE

DURATA

40 ore

DESTINATARI

Il corso è rivolto a imprenditori, capi azienda, amministratori delegati, direttori generali.

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Obiettivi generali :

Maturare un autonomia dai sistemi informativi nel reperire ed utilizzare informazioni certificate e controllate;

Imparare a trasformare i dati in informazioni e ……….le informazioni in conoscenze;

Apprendere come gestire le informazioni.

TEMATICHE

Contenuti formativi 

Analisi di controllo e redditività dell’azienda Le competenze e la comunicazione:

L’evoluzione socioeconomica nell’attuale contesto

 Focus sulle evidenze del momento:

L’impatto della crisi finanziaria e dello sviluppo globale degli ultimi due anni sui modelli e sulle scelte organizzative delle medie imprese e piccole imprese

Decidere in situazioni di incertezza

Adattarsi al nuovo e al cambiamento

Coerenze (e incoerenze) tra scelte strategiche e organizzative Le chiavi interpretative principali per “Leggere” le scelte di fondo attraverso i modelli organizzativi prevalenti

 

Le prospettive:

Evoluzione dei modelli attuali, ruoli e funzioni “Emergenti” I cambiamenti nei modelli di Governance  e di leadership delle organizzazioni

 

L’organizzazione del manager:

Come l’azione crea organizzazione.

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire. 

 

AZIONE FORMATIVA

 

ADDESTRAMENTO ALL’USO DI SISTEMI AEROMOBILI  

A PILOTAGGIO REMOTO (SAPR)

 

DURATA

73 ore

DESTINATARI

Liberi professionisti, Imprenditori, dipendenti di amministrazioni pubbliche ed aziende private.

Requisiti di accesso: diploma tecnico/laurea

OBIETTIVI, RISULTATI ATTESI

Acquisizione professionalità specifica 

TEMATICHE

Contenuti generali:

Modulo Teorico  

Aerodinamica ; Meteorologia; Tecnologia e prestazioni degli apparecchi SAPR ; Tecnica di pilotaggio; Operazioni ed atterraggi di emergenza; Norme di circolazione ed elementi di fonia aeronautica; Cenni di navigazione aerea per operazioni blor e extended vlos ; Elementi di legislazione aeronautica; Sicurezza del volo; Documentazione di bordo  Modulo Pratico

Esercitazioni di pilotaggio remoto.  

 

MODALITA’ DI EROGAZIONE PREVISTA

Aula – Sessioni formative in ambiente strutturato, accompagnate da simulazioni ed esercitazioni.

 

METODOLOGIE DI

VALUTAZIONE

 

Si prevede di sviluppare azioni di valutazione dell’apprendimento attraverso esercitazioni periodiche e/o prove elaborate dai docenti in relazione alle tematiche trattate e agli obiettivi da perseguire.  Esami finali: Conseguimento Patentino ENAC

 

I commenti sono chiusi.